close

CERCA

AREA SPOSI

THAILANDIA - Viaggio nel Regno di Siam

THAILANDIA - Viaggio nel Regno di Siam

THAILANDIA - Viaggio nel Regno di Siam

THAILANDIA
Viaggio nel Regno di Siam

Destinazioni: Thailandia

Tutto il fascino dell'antico Regno di Siam, dalla moderna e dinamica Bangkok ai templi del Nord e per finire relax balneare nella frizzante cornice di Phuket, tra mare, escursioni e divertimento.

Itinerario in Pillole:
Voli di linea in classe economica
13 notti: 7 nottiThailandia - 6 notti Phuket

Quote individuali per persona con sistemazione in camera doppia, soggette a riconferma in base alla data di partenza.
Sei interessato e vuoi essere contattato? Scrivici, accedi alla sezione "Contatti", siamo a tua disposizione.

a partire da 3000.00 EURO p.p.
THAILANDIA - Viaggio nel Regno di Siam

Destinazioni: Thailandia   


Tutto il fascino dell'antico Regno di Siam, dalla moderna e dinamica Bangkok ai templi del Nord e per finire relax balneare nella frizzante cornice di Phuket, tra mare, escursioni e divertimento.

Itinerario in Pillole:
Voli di linea in classe economica
13 notti: 7 nottiThailandia - 6 notti Phuket

Quote individuali per persona con sistemazione in camera doppia, soggette a riconferma in base alla data di partenza.
Sei interessato e vuoi essere contattato? Scrivici, accedi alla sezione "Contatti", siamo a tua disposizione.

a partire da 3000.00 EURO p.p.

Bangkok

keyboard_arrow_right

I thailandesi la chiamano "Krung Thep", la città degli angeli, porta di ingresso e essenza del paese, sospeso tra antico e moderno. Quello che colpisce da subito è la forte ospitalità e gentilezza che si respira in questo impressionante ed apparentemente impenetrabile groviglio di strade abitate da moderni grattacieli e centri commerciali, dai quali spuntano antichi palazzi e templi di rara bellezza: qui le antiche tradizioni si fondono con lo stile contemporaneo e l’eterno contrasto tra antico e moderno sembra aver trovato pace. Il fascino e la vitalità di Bangkok incanta ogni istante, passeggiando per le vie o navigando per il fiume Chao Praya, tra quartieri semplici brulicanti di bancarelle e palazzi sfarzosi, mercati notturni e templi bianco e oro simboli dell’antico regno di Siam. I tetti e le svettanti guglie del Palazzo Reale e dei suoi molti storici templi – Tempio del Buddha di Smeraldo, dell’Aurora, del Buddha d’Oro e di tantissimi altri templi evocativi -, preservano un mondo di classica meraviglia orientale. L’influenza del passato non è limitata ai monumenti più importanti, ma pervade la vita quotidiana, come nel mercato dei fiori o nei monaci vestiti color zafferano: è dalle persone che Bangkok trae il suo sapore unico. Questa metropoli può apparire fin troppo movimentata, ma quello che alla fine si trova è la buona predisposizione ad accettare la vita con tutte le sue contraddizioni, per questo resta una delle città più esotiche del mondo e come nessun’altra metropoli rimane a cavallo tra sacro e profano, soffice e duro, agro e dolce, tradizione e tecnologia. E’ questo il fascino contraddittorio che rende unica Bangkok.

Ayutthaya

keyboard_arrow_right

L’antica città di Ayutthaya, è stata la capitale del Regno Thai per 417 anni ed ora uno dei luoghi più visitati dai turisti, i quali possono ammirare qui rovine antiche e numerosi lavori artistici. La città fu fondata nel 1350 da re U-Thong quando i thai furono costretti dalle popolazioni confinanti del nord a stabilirsi più a sud. Durante il dominio di Ayutthaya si succedettero alla guida del regno 33 re e numerose dinastie, fino a quando la “città splendente” non fu saccheggiata nel 1767 dai birmani, distrutta e definitivamente abbandonata. La vasta estensione dell’area archeologica e le testimonianze storiche dimostrano che Ayutthaya fu una delle città più imponenti del Sud-Est asiatico: la sua popolazione nel XVII sec. era di oltre un milione di abitanti e la città veniva spesso definita Venezia d’Oriente, al centro di una rete di traffici che andava dalla Cina, all’India, all’Europa. In accordo con la sua importanza storico-culturale, il sito archeologico di Phra Nakhon Si Ayutthaya, adiacente alla città attuale, nel 1991 è stato dichiarato dall’UNESCO patrimonio dell’umanità

Chiang Rai

keyboard_arrow_right

Chiang Rai è una piccola ma attraente città, si presenta come un perfetto punto di partenza per l’esplorazione delle bellezze paesaggistiche e culturali della Thailandia del Nord. La maggior parte del territorio è montagnoso, con cime che raggiungono 1,500 metri di altezza e nelle valli tra le montagne scorrono diversi fiumi. All’estremo nord della provincia si trova una zona denominata ‘il Triangolo d’Oro’ dove il fiume Mekong e il fiume Ruak si incontrano e creano così la linea di frontiera tra la Thailandia, il Myanmar e il Laos, mentre le alte montagne sono abitate da tribù come gli Akha, i Lahu, i Karen ed i Mong.  Nei dintorni di Chiang Rai si trova il celebre Tempio Bianco Wat Rong Khun: progettato e costruito dall’originale artista Chalermchai Kositpipat, il curioso edificio si trova a pochi chilometri fuori città; la sua struttura completamente bianca e decorata con specchi che creano giochi di luce è ancora incompiuta e mescola con disinvoltura elementi sacri e profani. Per raggiungere l’edificio principale è necessario attraversare un ponte costruito su un piccolo lago dove centinaia di mani tese simboleggiano la tentazione e l’avidità che è necessario vincere per raggiungere la felicità.

Chiang Mai

keyboard_arrow_right

Chiang Mai è la più grande città, anche dal punto di vista culturale, della Thailandia del nord. Negli ultimi decenni Chiang Mai è andata ad assumere un aspetto di città moderna, sebbene mancante di quell’aspetto cosmopolita che caratterizza Bangkok.Fondata da re Mengrai nel 1296 che costruì attorno alla città un canale e alte  mura per proteggerla dalle frequenti incursioni birmane. Tutt’oggi, il centro storico è racchiuso in questo quadrilatero.Le principali attrazioni della città di Chiang Mai sono quasi tutti dei siti religiosi. Alcuni wat (ce ne sono più di 300) sono davvero belli e meritevoli di una visita. Vale la pena di precisare che con il termine "Wat" si intende un complesso di costruzioni adibite a scopi religiosi, sociali e culturali.
Il più vecchio è il Wat Chiang Man che risale al XIII secolo. Nei due templi sono conservate due importanti e veneratissime statue di Buddha: il Phra Sila (in marmo) ed il Phra Satang (in cristallo). Altro splendido tempio è il Wat Phra Singh risalente al 1345, perfetto esempio di stile architettonico del nord o Lanna. Custodisce il Phra Singh Buddha (o Buddha “Leone”), portato qui molti anni fa da Chiang Rai e le cui altre due copie si trovano una a Nakhon Si Tammarat e l’altra a Bangkok. Non lontano da Wat Phra Singh si trova il Wat Chedi Luang, costruito nel 1461 e gravemente danneggiato sia da un terremoto nel secolo sedicesimo che dai colpi di cannone sparati dall’esercito di re Taksin nella guerra contro i birmani. Il Wat Suan Dok, costruito nel secolo XIV, ha l’edificio principale aperto ai quattro lati. Tutto intorno ci sono diversi “chedi” contenenti le ceneri dei governatori di Chiang Mai. Il suo stupa principale contiene una reliquia del Buddha che, secondo la leggenda, si sarebbe miracolosamente duplicata. Il duplicato della reliquia fu posto sul dorso di un elefante bianco che fu lasciato libero di girovagare in attesa che si fermasse ed indicasse il luogo dove far sorgere un nuovo wat per custodire la reliquia. L’elefante si diresse sul Doi Suthep, dove si fermò e morì. In questo posto, nel 1383 venne eretto il Wat Phrathat Doi Suthep.Vi si accede per mezzo di una scalinata di 300 gradini circondata per tutta la sua estensione da due lunghissimi naga. All’interno del Wat si trova uno dei chedi (o stupa) più venerati (e fotografati) dell'intera Thailandia, completamente ricoperto in foglia d’oro.

Phuket

keyboard_arrow_right

Phuket è nota come "la Perla delle Andamane" e non è difficile capirne il perché. Collegata alla terraferma da una strada rialzata (Ponte Sarasin), si offre al visitatore con le sue distese di sabbia bianca, bagnate da trasparenti acque turchesi. A fare da sfondo a questo paesaggio acquatico, il verde delle colline, la jungla ed i boschetti di palme da cocco. Sulla via delle principali rotte tra l’India e la Cina, l’isola si è sviluppata in origine grazie allo sfruttamento dello stagno e della gomma. L’intenso traffico commerciale dell’epoca conferiva al luogo un sapore cosmopolita. Tra il  XVIII ed il XX secolo, i ricchi depositi di stagno di Phuket hanno agito come calamita per i commerci. Arrivarono per primi i cinesi con le loro tradizioni, seguiti dalle compagnie minerarie europee di Portogallo, Olanda e Francia che Re Rama V il Grande invitò per aiutare lo sviluppo dell’industria. Questi visitatori fecero profitto e trasformarono Phuket in una piccola casa lontano da casa, influenzando anche lo stile architettonico delle costruzioni. Consigliamo per questo la visita del capoluogo Phuket Town. Ora l’aspetto internazionale di Phuket non è mutato, ma sono cambiati i protagonisti: non più importanti commercianti, ma visitatori provenienti da ogni parte del pianeta, sedotti dalla natura rigogliosa dell’isola, dal suo mare e dall’ospitalità dei suoi abitanti. La varietà del paesaggio è la principale ricchezza del posto. L’isola, che è dominata da una catena di montagne in direzione nord-sud lungo la costa occidentale, comprende numerosi microclimi e una sorprendente varietà di flora e fauna alternando promontori rocciosi a lunghe e ampie spiagge a mezzaluna, scogliere calcaree a colline ricoperte da foreste tropicali. 


Outrigger Laguna Phuket Beach Resort


keyboard_arrow_right

Un romantico rifugio in posizione privilegiata lungo la bella e tranquilla spiaggia di Bangtao, orlata di alberi di casuarina e caratterizzata da sabbia soffice e acque calme e trasparenti. Il resort si presenta come un elegante insieme di edifici in tipico stile thailandese, affacciati sul mare o sulla laguna artificiale, circondati da curatissima vegetazione tropicale. Le camere accolgono con il loro stile fusion contemporaneo, dal lusso sobrio e dal servizio impeccabile. Outrigger Laguna: dove la calda ospitalità Thai si fonde in piacevoli emozioni.


Le Destinazioni

keyboard_arrow_right

La Thailandia vi farà innamorare subito, per la sua capacità di armonizzare con grazia le antiche

...
Explore More